Le pagelle di TB - Perugia - Benevento 2-4: "Ah come gioca Viola", bene anche Coda e Ricci

di Gerardo De Ioanni
Vedi letture
Foto

MONTIPÒ 5: meno sicuro del solito, una sua incertezza su un tiro non irresistibile di Verre spiana la strada per il pari di Han;
MAGGIO 5,5: Qualche imperfezione di troppo nella presentazione del capitano giallorosso, poteva costare cara l'indecisione sulla giocata di Vido che, per fortuna, dopo averlo saltato facilmente, calcia fuori;
ANTEI 6,5: nonostante gli uomini di Nesta arrivino svariate volte dinanzi a Montipò, l'ex Roma è autore di una buona prova: decisivo un suo intervento in scivolata con il quale salva un gol su Sadiq;
CALDIROLA 6,5: solita partita di temperamento e di sostanza. Lesto e scaltro in occasione del gol del 2-2;
IMPROTA 6,5: confermato nel ruolo di terzino sinistro, se la cava più che egregiamente, mostrando di aver già cognizione della sua nuova posizione facendosi apprezzare, anche, per delle ottime diagonali difensive, oltre che per la consueta spinta in fase offensiva; 
DEL PINTO 6,5: i soprannomi non sono mai casuali. Il suo è Anema e core, ovvero ciò che mette in campo per la causa giallorossa. Statistiche confermate: con lui in campo non si perde; dal 78' TELLO sv;
VIOLA 7: come direbbe il compianto Maurizio Mosca: "ah come gioca Viola". Altra prestazione da fuoriclasse assoluto per il diez giallorosso, dirige egregiamente la manovra sannita. Da non sottovalutare la freddezza e la precisione dagli undici metri dai quali realizza una doppietta;
BANDINELLI 6,5: Dopo le noie pre Carpi, ritrova una maglia da titolare contro il suo ex Perugia, dimostrando di essere tornato il Bandinelli di inizio stagione, dopo un periodo di appannamento;
RICCI 7: seconda da titolare dopo una vita in naftalina, per sua responsabilità dobbiamo dire visto il potenziale che ha a disposizione. A vedere la facilità delle sue giocate (più volte ha creato superiorità numerica con i suoi dribbling), fa pensare a ciò che poteva essere e non è stato, almeno finora; dal. 84' VOLTA: sv;
ARMENTEROS 6: non brilla, non è autore di giocate evidenti ma la sua fisicità è di aiuto a tutta la squadra, che spesso nello svedese trova un porto sicuro ove destinare la palla; dal 68' BUONAIUTO 6,5: un rigore procurato e una traversa in poco più di venti minuti, non male;
CODA 7: ancora una volta decisivo, suo il gol quasi sul gong che permette agli uomini di Bucchi di chiudere in vantaggio un primo tempo da montagne russe. E sono 15.

BUCCHI 6,5: da ammirare il coraggio di andare a Perugia con una formazione altamente offensiva: ha avuto ragione lui.


Altre notizie